antipasti/ condimenti & sughi/ conserve

SALSA TAHINA

Mi capita spesso di preparare l’ hummus specie nella stagione degli asparagi e tra i vari ingredienti c’è la tahina, detta anche “crema di sesamo”.
Allora,premetto che per quanto un prodotto possa essere di marca, biologico con tutte le millemila certificazioni , preferisco impiegare qualche minuto in più e farlo in casa,ma almeno sono sicura di quello che mangio.
La tahina è una preparazione tipica dei Paesi mediorientali a base di semi di sesamo bianco.
La tahina è molto  usata nella cucina vegetariana e vegana, il gusto è simile al burro di arachidi, meno dolce e meno intenso.
Nella preparazione bisogna fare attenzione alla tostatura del sesamo, non deve abbrustolire altrimenti  potrebbe formarsi il sesamolo, sostanza tossica e amarognola: meglio un sesamo tostato poco di un sesamo tostato troppo.

Ecco la mia ricetta

ingredienti per un barattolo

300 grammi di semi di sesamo bianco
olio di semi di vinacciolo oppure olio di oliva (delicato) q.b.
sale fino 

succo di limone (facoltativo)

preparazione

Mettete i semi di sesamo in una padella antiaderente e fateli saltarli fino a quando non saranno diventati dorati. 
Teneteli sott’ occhio, tendono ad oltrepassare da doratura molto velocemente.
Fateli raffreddare, quindi metteteli nel bicchiere del frullatore.
Frullateli inizialmente senza aggiungere l’olio, una volta che saranno polverizzati aggiungete a filo l’olio, fino ad ottenere una crema dalla giusta consistenza, ne troppo morbida,ne troppo dura.
Se vi piace potete aggiungere un po’ di succo di limone, faciliterà l’emulsione dell’olio con il sesamo .

Come capita con tutte le preparazioni di salse casalinghe, anche la tahina non avendo conservanti è bene usarla il prima possibile e conservarla in contenitori di vetro, sterilizzati, in frigorifero.

(Visited 80 times, 1 visits today)

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

CONSIGLIA Gelato al matcha