Browsing Category

carnevale

carnevale/ colazione & merenda/ dolci/ dolci al cucchiaio & dessert

CHURROS

Spuntino dolce, preparati con una pastella simile alla pasta choux e poi fritti, sono tipici della cucina spagnola e di quella latino americana.
Vengono serviti ben caldi dopo averli spolverati con zucchero semolato e cannella, ma il massimo è intingerli nella cioccolata calda…provare per credere.

 

 

ingredienti
250 grammi di farina 00
250 ml di acqua
35 grammi di burro
2 uova
½ cucchiaino di sale

olio di semi di arachidi per friggere
zucchero semolato q.b.
cannella in polvere

preparazione

In una casseruola portate a bollore l’acqua,il burro e il sale.
Quando inizia a bollire versate la farina precedentemente setacciata e mescolate energicamente con un cucchiaio di legno fino a quando il composto non diventa bello liscio: quando è cotto si stacca dalle pareti della casseruola con facilità, quindi togliete dal fuoco e fate raffreddare .
A questo punto unite le uova, una alla volta, continuando a mescolare, in modo da incorporarle per bene: deve risultare un impasto liscio e lucido.
Mettete il composto in una tasca da pasticciere con la bocchetta grande a forma di stella e ricavate dei bastoncini che tufferete nell’olio bollente.
Friggeteli a fuoco medio e quando belli dorati toglietele e metteteli ad asciugare sulla carta assorbente.
Serviteli caldi cosparsi con lo zucchero e cannella.

carnevale/ colazione & merenda/ dolci

FRITTELLE VENEZIANE

La voglia di rifare queste frittelle mi è venuta domenica quando dopo pranzo ce ne hanno offerta una bella calda.
Si è vero siamo a carnevale…ma siamo a dieta però domenica dovevamo festeggiare
Questa ricetta l’avevo già provata, si differenzia dalle mie solite frittelle.
Queste sono le tipiche fritoe veneziane con il lievito di birra, acqua, farina…non c’è latte, non ci sono uova.
Me l’hanno “venduta ” come la vera ricetta veneziana…

ingredienti
500 grammi di farina 00
125 grammi di uvetta sultanina
75 grammi di zucchero
50 grammi di pinoli
50 grammi di cedrini
35 grammi di lievito di birra
un bicchierino di anice o di rum (io grappa)
zucchero vanigliato
un limone
olio di semi di arachide e strutto per friggere (io solo olio )
sale

preparazione

Lavate l’uvetta asciugatela e mettetele in una tazza; versatevi sopra un bicchierino di anice o di rum (io grappa) .
Mettete nella ciotola della planetaria la farina , lo zucchero semolato e il lievito di birra sciolto in mezzo bicchiere di acqua tiepida:
Unite altra acqua fino ad ottenere un composto tenero e gommoso.
Salate, aggiungete la scorza del limone grattugiata, i pinoli, i cedrini tagliati a fettine, l’uvetta con il suo liquore.
Lavorate bene il composto per circa 10 minuti, se lo impastate a mano per almeno mezz’ora.
Coprite la ciotola con un tovagliolo e mettete in un luogo tiepido a lievitare per almeno 5-6 ore .
Trascorso questo tempo riprendete l’impasto e lavoratelo nuovamente per qualche minuto, aggiungendo se occorre un po’ di acqua fino a quando ad avere un impasto piuttosto fluido.
Friggete le frittelle a cucchiaiate in abbondante olio bollente:
Cuocetele bene senza bruciarle , poi con la paletta dei fritti levatele dall’olio e fatele asciugare su carta assorbente.
Passatele subito, bollenti, nello zucchero vanigliato e servitele sempre ben calde.

CONSIGLIA Bruschetta di melanzane