Browsing Category

contest&co.

colazione & merenda/ contest&co./ crostate & torte/ dolci

TART CON PESCHE ARROSTITE E TIMO

Dopo  mesi, son ritornata a partecipare alla Re cake di giugno con questa bellissima Tart dal profumo estivo.
Rispetto alla ricetta originale, vista l’abbondanza, ho sostituito le fragole con le pesche.

ingredienti per la brisée (ricetta di Michel Roux)
250 grammi di farina 00
125 grammi di burro a pezzetti, leggermente ammorbidito
1 uovo a temperatura ambiente
1 cucchiaino di zucchero
semi di vaniglia
1/2 cucchiaino di sale
40 ml di acqua fredda

ingredienti per il ripieno
500 grammi di pesche
1 cucchiaio di amido di mais
1 cucchiaio di zucchero Muscovado
succo di mezzo limone
1/4 di cucchiaino di timo fresco + altro per guarnire

ingredienti per lo sciroppo alle pesche
250 grammi di pesche tagliate a pezzi
50 ml di sciroppo d’acero
2-4 cucchiai di zucchero muscovado

Stampo a cerniera da 24 cm.

 

preparazione della base

Disponete la farina sul piano di lavoro e formate la fontana.
Al centro mettete il burro, l’uovo, lo zucchero, i semi di vaniglia e il sale.
Iniziate a lavorare gli ingredienti con le mani.
Incorporate pian piano la farina, fino a ottenere una consistenza granulosa.
Aggiungete quindi l’acqua fino a che l’impasto non si compatta.
Lavorate la pasta per un paio di minuti, formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare in frigo per una ventina di minuti.

Riprendete la pasta, mettetela su un piano infarinato e stendetela fino a formare un disco di 30 cm di diametro dallo spessore di 3 mm.
Disponete il disco di pasta in uno stampo con fondo amovibile da 24 cm.
Pressate bene i bordi ed eliminate la pasta in eccesso.
Fate riposare in frigo per 20 minuti.

preparazione del ripieno

Tagliate le pesche a fettine e riunitele in una ciotola.
Irrorate con il succo del limone e mettete da parte.
In una ciotola mescolate l’amido di mais e lo zucchero e unitene una metà alle pesche.

Preriscaldate il forno a 200 gradi.
Trascorso il tempo di riposo riprendete la pasta, bucherellate il fondo e cuocete la base in bianco per 10-12 minuti o finché non è leggermente dorata (per la cottura in bianco ricordate di mettere sulla base un foglio di cartaforno con sopra dei pesi, tipo legumi secchi o riso).
Sfornate, eliminate la cartaforno e spolverizzate la superficie della pasta con la metà del mix di amido e zucchero e tutto il timo.
Disponete le pesche sulla base e cuocete per 15 minuti o finché la pasta non è croccante e dorata.

Sfornate e fate raffreddare.

preparazione dello sciroppo

In una casseruola unite le pesche tagliate e lo sciroppo d’acero e portate a leggera ebollizione, mescolando continuamente.
Non appena le pesche inizieranno a rilasciare acqua, aggiungete lo zucchero un cucchiaio alla volta, finché lo sciroppo non si addensa.
A seconda di quanto sono mature le pesche potrebbe non servirvi tutto lo zucchero.
Una volta che lo sciroppo si sarà addensato, frullate il tutto con l’aiuto di un minipimer.
Versate lo sciroppo sulla tart finché non avrà coperto uniformemente tutte le pesche.
Fate raffreddare, quindi decorate con altro timo.

 

Se vuoi sapere in che cosa consiste e vuoi giocare con noi clicca qui

antipasti/ bevande & aperitivi/ contest&co./ fingerfood

CROSTINO CON PROSCIUTTO CRUDO E CILIEGIE

La vita è una ciliegia
La morte il suo nòcciolo
L’amore il ciliegio.
(Jacques Prévert)

 

 

Come finire in bellezza il mese di maggio ?
Con la Giornata Nazionale delle Ciliegie del Calendario del Cibo Italiano.
Già le ciliegie sono il frutto,anzi per me il “primo frutto serio” della bella stagione .
Irresistibilmente buone…infatti una tira l’altra.
Oltre ad essere buonissime come frutto, sono buone per preparare la confettura, nelle torte, sotto spirito, ma lo sapete che possono essere l’ingrediente segreto per le preparazioni salate?
Provate il risotto…mmhmm, e perché non aggiungere qualche qualche ciliegia nell’insalata?
E saltate velocemente in padella e poi spruzzate di aceto balsamico… vi lascio la ricetta per preparare questi crostini che faranno rimanere tutti a bocca aperta.

ingredienti per 4 persone
1 manciata di ciliegie,snocciolate
burro
timo fresco
aceto balsamico
prosciutto crudo 
Squacquerone
1 baguette

preparazione

Affettate la baguette a fettine spesse un centimetro quindi tostatele leggermente, in modo da formare una leggera crosticina dorata.
Mettete in una padella antiaderente una noce di burro e qualche rametto di timo fresco, fate sciogliere senza far prendere colore.
Aggiungete le ciliegie snocciolate e divise a metà, bagnate con l’aceto balsamico e fate evaporare a fiamma vivace.
Fatele “cuocere” giusto il tempo per caramellare le ciliegie.
Spegnete e tenete da parte.
Spalmate le fette di pane con lo Squacquerone, adagiate una fetta di prosciutto crudo, quindi appoggiate un paio di ciliegie caramellate.
Guarnite con un rametto di timo fresco e servite.

contest&co./ piatti unici/ secondi piatti di carne

COSCE DI POLLO ALLA SENAPE E PANCETTA

 

A voi è mai capitato di toccare il cielo con un dito?
A me si ed è stato quel giorno che ho “scoperto” di essere stata selezionata dalla Maille per partecipare al contest #maillelovers nato dalla collaborazione con Ifood insieme ad altre blogger.
Ricevere ed aprire il pacco, con dentro ben 4 tipi di senape …non vi dico l’emozione.
La senape classica quella di Digione non manca mai nella mia cucina, adoro condire le mie insalatone con la vinaigrette alla senape, oppure per aromatizzare la pastella per le verdure pastellate,  questa si presta alla perfezione, è la migliore in assoluto (non sono solita a sviolinate e questa non lo vuole essere).
La senape rustica è immancabile quando preparo alcune salse per la Fondue Bourguignonne.
Ma sia la senape al miele che quella al pepe verde sono state la vera novità.
Non mi è rimasto che mettermi all’opera.

Per quelli come me che amano il pollo, ma non amano le cosce, ecco una ricetta invitante: cosce di pollo alla senape e pancetta.
Semplici, veloci da preparare, ma soprattutto gustose.

ingredienti per 4 persone
8 cosce di pollo
16 fette di pancetta affumicata
senape al miele Maille
senape al pepe Verde Maille
sale
pepe

preparazione

Eliminate la pelle alle cosce di pollo tirandola verso la parte più sottile.

Incidete la carne e spalmate 4 cosce con la senape al pepe verde Maille e 4 cosce con la senape al miele Maille cercando di farla penetrare nei tagli.
Avvolgere ogni cosciotto con 2 fettine di pancetta in modo da coprirle completamente quindi salate e pepate leggermente la superficie.

Adagiate i cosciotti in una pirofila ricoperta con carta forno e cuocete in forno a 180° per 40 minuti circa.
I tempi possono variare da forno a forno ma anche dalle dimensioni delle cosce di pollo.
Non serve  aggiungere olio,  basta il grasso che rilascia la pancetta.
Bagnate le cosce con il sugo di cottura.
A cottura ultimata la pancetta dovrà risultare bella croccante.
Servite i cosciotti di pollo ben caldi.

 

contest&co./ piatti unici

SARTU’ DI RISO CON SALSA DI POMODORO E BASILICO #MTC65

La scelta non è stata facile.
Dovevo scegliere se preparare il riso rosso o scegliere la cottura in bianco.

Il sartù, ricetta a base di riso  tipico della cucina napoletana, è il protagonista della sfida Mtchallenge numero 65, proposto da Marina Bogdanovic, vincitrice della sfida numero 64 …una sfida a ” colpi” di terrine.
Un piatto ricco e sontuoso, nato verso la fine del ‘700, nelle case  di nobili  famiglie partenopee.
Marina descrive alla perfezione la cottura del riso e lo prepara nella versione più classica, con polpettine di carne, funghi, piselli e fiordilatte.

 

ingredienti per il riso – dose per 6 persone

600 grammi di riso Carnaroli
1  mestolo di sugo di pomodoro
6 uova
70 grammi di Parmigiano grattugiato
pane grattugiato q.b.
burro per ungere lo stampo

ingredienti per la salsa di pomodoro

1 cipolla
700 grammi passata di pomodoro
olio extravergine d’oliva
sale
foglie di basilico fresco

ingredienti per le polpettine

150 grammi di macinato misto di carne  (manzo e maiale)
1/2 panino raffermo
latte q.b.
1 uovo (solo tuorlo)
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
1 spicchio d’aglio
farina q.b.
sale
pepe
olio per friggere

ingredienti per il ripieno

300 grammi di piselli
1 cipolla
30 grammi di funghi porcini secchi
1 spicchio d’aglio
60 grammi di fegatini di pollo
1 bicchierino di brandy
200 grammi di mozzarella
olio extravergine d’oliva

preparazione delle polpettine di carne mista macinata

In una ciotola mettete il pane raffermo tagliato a cubetti e copritelo con il latte in modo da farlo ammorbidire.
Mettete la carne macinata in una ciotola, aggiungete il pane strizzato, il prezzemolo tritato finemente, l’aglio schiacciato, il tuorlo, il sale e una macinata di pepe.
Impastate bene, quindi formate le polpettine grandi quanto una nocciola.
Passatele nella farina, quindi friggetele nell’olio ben caldo.
Scolatele e fatele asciugare su un foglio di carta da cucina.

preparazione del ripieno di funghi e fegatini

Fate ammorbidire i funghi secchi in una ciotola di acqua tiepida .
In una padella antiaderente versate un paio di cucchiai di olio extravergine d’oliva, aggiungete la cipolla e lo spicchio di aglio tritati finemente,fate rosolare senza far prendere colore.
Aggiungete i piselli e fateli cuocere per 5/6 minuti; aggiungete i funghi ,strizzati e tritati grossolanamente  e fate insaporire per 3/4 di minuti, salate e pepate.
Spegnete e fate intiepidire.

In un’altra padella antiaderente scaldate un paio di cucchiai  di olio, aggiungete  i fegatini , fateli rosolare quindi sfumateli con un po’ di brandy.
Fateli cuocere per qualche minuto.
Levate dal fuoco e tritateli grossolanamente.

Tagliate la mozzarella a cubetti e lasciatela sgocciolare.

preparazione della salsa di pomodoro

In una casseruola versate un paio di cucchiai di olio extravergine d’oliva, aggiungete la cipolla tritata finemente e fatela rosolare, senza farle prendere colore.
Aggiungete la passata di pomodoro, salate , pepate e fate cuocere.
Profumate il sugo con foglie di basilico fresco.

preparazione del riso

In una pentola bella capiente versate un litro e mezzo di acqua e un mestolo di sugo di pomodoro.
Portate a ebollizione, salate leggermente e cuocetevi il riso fino a ¾ della cottura.
Mescolate,se serve aggiungete ancora acqua calda, poca alla volta.
Spegnete, mescolate bene e fate intiepidire.
Condite con un paio di cucchiai di olio e il Parmigiano.
Aggiungete le uova, una alla volta.
Mescolate per amalgamare bene il tutto.

Nel frattempo accendete il forno a 180° C.

Imburrate lo stampo da sartù e spolveratelo con il pangrattato.
Ricoprite il fondo e le pareti dello stampo,metà altezza, con uno strato di circa 1 cm, di riso alto e livellate con il dorso del cucchiaio.

Riempite la cavità con il condimento di  piselli e  funghi, metà dei fegatini, le polpettine, la mozzarella a  dadini  e infine un mestolino di salsa di pomodoro. Ricoprite con un altro strato di riso e rivestite le pareti fino al bordo.
Riempite con il condimento di  piselli e  funghi, metà dei fegatini, le polpettine, la mozzarella a  dadini  e infine un mestolino di salsa di pomodoro.
Coprite con il riso , pressate con il dorso del cucchiaio, cospargete di pangrattato, qualche fiocchetto di burro. 
Infornate e cuocete per 30-35 minuti : quando è cotto  i bordi si staccheranno dalle pareti.
Fate riposare almeno 15-20 minuti, quindi sformate sul piatto da portata.
Servite con la salsa di pomodoro.

Con questa ricetta partecipo all’MTChallenge #MTC65

CONSIGLIA Torta di mais