Browsing Category

torte salate

antipasti/ colazione & merenda/ impasti lievitati/ pane & pizza/ piatti unici/ torte salate

PLUMCAKE SALATO CON OLIVE E PEPERONI

Volete una simpatica idea per una cena veloce visto che ci stiamo avvicinando al week end ?
Magari avete programmato di andare al mare e non volete mangiare i soliti panini.
Questo plumcake salato è veramente stuzzicante, colorato ma soprattutto gustoso.
Le dosi sono perfette per uno stampo da plumcake da 11 x 24 cm.
Buono tiepido ma anche freddo.

ingredienti per 4 persone

200 grammi di farina 00
500 grammi di peperoni
100 grammi di olive verdi (o nere)
100 grammi di pecorino fresco
100 grammi di latte
3 uova
8 cucchiai di olio di oliva extravergine
foglie di basilico
1 bustina di lievito per torte salate
sale e pepe

preparazione

Arrostite i peperoni sotto il grill, chiudeteli in un sacchetto per alimenti e fateli raffreddare; pelateli, togliete semi e filamenti, tagliateli a striscioline e metteteli a scolare in un colino.
Affettate le olive.
In una ciotola battete le uova, unite l’olio, il latte e il basilico tritato;amalgamate la farina, il lievito, sale e pepe.
Incorporate i peperoni e le olive, lasciandone da parte alcuni, unite il formaggio
a dadini; versate il composto in uno stampo da plumcake foderato con carta da forno.
Decorate con i peperoni e le olive rimasti e cuocete in forno a 180 °C per circa 40-50 minuti.

 

antipasti/ piatti unici/ torte salate

TORTA SALATA CON POMODORINI

Per ben due volte l’ho fatta, due…
Per ben due volte ho letto gli ingredienti per fare la spesa…
Per ben due volte ho sbagliato.
Mi sono fermata agli ingredienti senza leggere il procedimento… infatti questa doveva essere una Tarte Tatin con pomodorini.

ingredienti per la pasta brisée italiana
stampo da 20 cm di Ø
250 grammi di farina 00
125 grammi di burro
da 65 a 75 ml di acqua ghiacciata
1 cucchiaino di sale


preparazione

Utilizzate burro freddo di frigorifero.
Setacciate la farina con il sale sulla spianatoia ed unite il burro tagliato a dadini.
Incorporatelo alla farina con la punta delle dita, fino ad ottenere un composto sabbioso, diviso in tante briciole.
Unite metà dose di acqua tutta in una volta ed incorporatela all’impasto.
Aggiungete altra acqua a poco a poco, impastando con la punta delle dita.
Appena l’impasto inizierà a compattarsi, lavoratelo con il palmo della mano, facendo forza sui polsi, per 4 o 5 volte.
Se dovesse risultare poco malleabile, aggiungete altro liquido un cucchiaino alla volta.
Non appena diventerà liscio ed omogeneo, date all’impasto la forma di una palla ed avvolgetelo nella pellicola trasparente per alimenti e fatelo riposare fino al momento di usarlo.
Dal totale della pasta brisée prelevate 150 grammi per la preparazione del guscio della tarte.

 

ingredienti per la tarte tatin ai pomodorini
150 grammi di pasta brisée italiana
30 pomodorini ciliegino
1 cucchiaio di aceto balsamico
1 cucchiaio  di zucchero di canna grezzo
rametti di timo fresco
2 cucchiai di olio extra vergine di oliva

preparazione del ripieno

In una padella scaldate l’aceto balsamico con lo zucchero ed il timo, fate sciogliere lo zucchero a fiamma bassa, poi aggiungete i pomodorini divisi a metà e fateli caramellare, muovendo la padella con delicatezza in modo che lo zucchero sciolto li ricopra da ogni parte.
I pomodorini rilasceranno un po’ di liquido: fatelo ritirare, poi spegnete il fuoco e fate raffreddare in padella.

Accendete il forno a 200°C.

Togliete la pasta dal frigo e stendetela sul piano del tavolo leggermente infarinato,aiutandovi con il matterello , in un cerchio sottile del diametro di 30 cm e rivestite lo stampo.
Ricoprite la superficie della pasta con i pomodorini, disposti ben ravvicinati.
Infornate a forno caldo per 40 circa minuti, fino a che la pasta non risulterà dorata: tempo di cottura dipende dallo spessore della pasta.
Sfornate, lasciate intiepidire qualche minuto, poi sformate la torta salata su un piatto da portata.
Decorate con foglioline di timo quindi servite.

Da una rielaborazione di Tarte Tatin con pomodorini do Vittoria Traversa – Torte Salate – MTChallenge ed. Gribaudo

 

antipasti/ pane & pizza/ piatti unici/ torte salate

EMPANADA GALLEGA

Tempo permettendo,infatti me ne stavo dimenticando visto che siamo ritornati in autunno inoltrato, questa empanada è perfetta per le gite fuoriporta.
L’Empanada gallega è un tipo di empanada tipica della Galizia.
È possibile trovarla con vari ripieni: carne, verdure, pesce o crostacei.

È preparata in particolar modo nei momenti di festa, con i prodotti tradizionali della costa e dell’entroterra galiziano.
Può essere consumata sia calda che fredda.
In Galizia l’empanada si conosce fin dal periodo dei Goti, attorno al VII secolo, quando furono decretate le norme generali per la sua preparazione. Considerata in passato un alimento ideale per i pellegrini, si trova scolpita nel portico della Gloria della Cattedrale di Santiago di Compostela. (da Wikipedia)

 

Dal blog di Mai Esteve – il colore della curcuma (link: http://www.mtchallenge.it/2015/03/31/empanada-gallega/)

 

ingredienti per l’impasto 
500 grammi di farina 0
9 – 11 cucchiai di olio del soffritto
1 cucchiaino scarso di sale
1 cucchiaino abbondante di pimentón dulce (paprica dolce)
5 grammi di lievito di birra
3 cucchiai di acqua (temperatura ambiente)

 

ingredienti per il ripieno
1 peperone rosso grande
2 cipolle medie
150 ml d’olio evo
350 grammi di tonno (meglio quello in baratolo di vetro)
3 pomodori
sale

preparazione

Sbucciate le cipolle e tagliatele a cubetti .
In una padella antiaderente mettete l’olio e fate soffriggere la cipolla a fiamma bassa per 3 o 4 minuti.
Nel frattempo pulite il peperone,eliminate i filamenti interni e i semi,quindi tagliatelo a dadini.
Aggiungete il peperone al soffritto di cipolla e fateli ammorbidire.
Lavate i pomodori e sbollentateli per qualche secondo in acqua bollente in modo da levare facilmente la buccia.
Apriteli a metà, eliminate i semi, quindi tagliateli a striscioline e aggiungeteli al soffritto quando la cipolla e il peperone sono quasi cotti.
Mescolate e fate cuocere per una decina di minuti, poi aggiungete il tonno e lasciate cuocere per altri 5 minuti.
Fate raffreddare il ripieno in un colino appoggiato in una ciotola, il liquido del soffritto, servirà per l’impasto della empanada.
Preparate l’impasto mettendo la farina nella ciotola della planetaria, aggiungete il pimenton dulce, il sale, l’olio del soffritto e il lievito, sciolto in un paio di cucchiai d’acqua a temperatura ambiente.
Impastate bene fino a quando la pasta non diventa bella elastica.
Fate una palla e lasciatela riposare coperta con un canovaccio pulito, per una trentina di minuti.
Stendete la pasta in due sfoglie sottili, con una rivestire uno stampo leggermente unto e distribuite sulla sfoglia il ripieno.
Chiudete con il secondo disco sigillando bene i bordi e poi piegandoli verso l’interno.
Spennellatela con un tuorlo sbattuto.
Cuocete in forno caldo  a 180 °C per 45 minuti,  la empanada  dovrà assumere  un colore bello dorato.

Lasciatela riposare qualche minuto fuori dal forno prima di levarla dalla teglia.

 

note:
1. se usate uno stampo di ceramica non serve ungerlo, l’impasto è abbastanza grasso e si stacca facilmente senza problemi.
2. a questa versione potete aggiungere delle uova soda tagliate a meta.
3. se preferite potete al posto dell’olio del soffritto ( 9/10 cucchiaiate) potete usare 50 grammi di strutto  e nel caso aggiungere del acqua se l’impasto vi sembra poco idratato.

 

antipasti/ contest&co./ piatti unici/ torte salate

TARTE FLAMICHE AI PORRI PER IL CLUB 27

Nato il mese scorso il Club del 27. questo mese propone di rifare alcune ricette della sfida MTC nr. 46 dove il tema erano i timballi, le torte e le pies.
La prima cosa in automatico che ho dovuto fare è stata quella di dovermi asciugare le labbra…avevo un’acquolina pazzesca, la seconda stamparmi tutto il file e leggere attentamente la ricetta che volevo fare…le ricette volevo dire perché di fatti sono due quelle che ho scelto.

 

16807426_10210871514642112_2991264782717695739_n
Il banner creato dalla Francy Carloni, del blog Ricette e Vignette  

 #onlythebraves

ingredienti per la base per 6/8 persone
250 grammi di farina
125 grammi di burro
60 ml d’acqua fredda
1 pizzico di sale

preparazione della base

Aggiungere il burro alla farina e lavorare con le dita fino a creare un composto sabbioso poi unire il sale e l’acqua poco per volta.
Amalgamare bene fino a formare un composto liscio.
Avvolgere nella pellicola e lasciar riposare un’oretta.

ingredienti per il ripieno
60 grammi di burro
500 grammi di porri
60 grammi di crème fraiche
5 uova intere
sale
pepe

preparazione del ripieno

Pulire i porri e tagliarli a rondelle sottili.
Far scaldare il burro e mettere i porri in padella facendoli stufare a fuoco basso, evitando che si rosolino troppo ma lasciandoli asciugare bene in modo che perdano completamente l’acqua di cottura.
Salare e pepare e lasciare raffreddare.


Mescolare le uova, la crème fraiche, sale e pepe.
Stendere la pasta e foderare una tortiera imburrata e infarinata.
Bucherellare il fondo.
Disporre i porri 
raffreddati e versare il composto di uova sopra i porri.
Infornare a 180°C per circa 30 minuti.

La Tarte Flamiche
(link: http://www.mtchallenge.it/2015/03/17/mtc-n-46-miss-mtc-pie-la-tarte-flamiche/)

CONSIGLIA Torta di mais