Browsing Tag:

torte&dolci

colazione & merenda/ crostate & torte/ dolci

CROSTATA AL CIOCCOLATO,ZENZERO E GRUE DI CACAO

Non potevamo iniziare al meglio questo sabato mattina… in dolcezza, ma soprattutto con le torte che preferisco.
Le crostate, e qui veramente troverete tanti consigli, le varie tipologia di frolla.
Ma di cosa stiamo parlando?
Per la fretta di arrivare al dunque, mi stavo dimenticando che oggi il Calendario del Cibo italiano sarà tutto dedicato a loro…Giornata nazionale della crostata.

Ricetta tratta da “Che paradiso è senza cioccolato” di Ernst Knam.

ingredienti per una torta per 6 persone

300 grammi di pasta frolla al cacao
250 grammi di crema pasticcera
250 grammi di ganache al cioccolato
100 grammi di zenzero candito tagliato a cubetti
50 grammi di gruè di cacao
3 grammi di sale Maldon

 

 

pasta frolla al cioccolato

125 grammi di burro
125 grammi di zucchero semolato
1 uovo
1/2 stecca di vaniglia
5 grammi di lievito in polvere
200 grammi di farina 00
40 grammi di cacao amaro in polvere
2 grammi di sale fino

preparazione

Nella ciotola della planetaria con il gancio impastate il burro precedentemente ammorbidito con lo zucchero e la vaniglia.
Quando gli ingredienti saranno ben amalgamati, unite le uova,la farina,il cacao,il lievito e il sale,impastate bene il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo e compatto.
Formate una palla e avvolgetela nella pellicola trasparente; quindi lasciatela riposare in frigorifero per almeno 2 ore.

ingredienti per la ganache al cioccolato

110 ml panna fresca
150 grammi cioccolato fondente 60 %

preparazione

Portate a bollore la panna in un pentolino e versatevi il cioccolato tritato .
Amalgamate con una frusta fino a quando la ganache sarà ben emulsionata.
Aggiungete lo zenzero candito a cubetti.

 

 


ingredienti per la crema pasticcera

170 ml di latte intero
1/2 stecca di vaniglia
2 tuorli
30 grammi di zucchero semolato
10 grammi di amido di mais
5 grammi di amido di riso

preparazione

Versate il latte in una casseruola, incidete la stecca di vaniglia longitudinalmente estraete la polpa e aggiungetela ai tuorli leggermente sbattuti,mentre il bacello mettetelo nel latte e fatelo scaldare.
Versate lo zucchero nella ciotola con i tuorli e cominciate a lavorare subito il composto con la frusta.
Quando lo zucchero si sarà sciolto aggiungete in una sola volta l’amido e la farina di riso precedentemente setacciati; prima che il latte incominci a bollire prelevate un paio di cucchiaiate e stemperate il composto.
Quando il latte bolle,eliminate il baccello di vaniglia,aggiungete il composto di uova e farina.

Fate cuocere per circa 2 minuti, continuando a mescolare bene con la frusta per evitare che si formino grumi.

prepazione della crostata

Mescolate in una ciotola la crema pasticcera e la ganache al cioccolato
Stendere la frolla a 3 mm e foderare lo stampo precedentemente imburrato e con la pasta avanzata ricavate le strisce per ricoprire la crostata.
Riempite la tortiera con la crema al cioccolato fino a 3/4 della sua altezza, quindi disponete le strisce di frolla.
Cuocete in forno caldo a 175°C per circa 35 minuti, sfornate e lasciate raffreddare.
Prima di servire cospargete la crostata con il Gruè di cacao e il sale Maldon.

 

Consiglio:
– il sale va aggiunto solo all’ultimo momento, appena prima del taglio.
La torta deve essere fredda per evitare il rischio che il sale si sciolga, anche se la torta è fredda ma viene consumata dopo alcune ore, rischia di sciogliersi a causa dell’umidità.

 

 

colazione & merenda/ crostate & torte/ dolci/ dolci al cucchiaio & dessert

OGGI E’ LA GIORNATA DELLE FRAGOLE – CALENDARIO DEL CIBO ITALIANO

Solitamente con il termine “fragola” intendiamo  la parte edule della pianta ma in realtà , dal punto di vista botanico, non si tratta di un frutto vero e proprio, ma il ricettacolo ingrossato di un’infiorescenza, perché il frutto vero e proprio sono i semini gialli che si trovano sulla superficie della fragola chiamati acheni.
Lo sapevate?
Ma quanto buone sono e quanto bene fanno .
Le fragole in generale contengono tantissima vitamina C, che favorisce l’assorbimento del ferro, utile per la formazione dei globuli rossi e per i muscoli, e la produzione di collagene, contengono sali minerali come il ferro, il magnesio e il potassio.
Sono ricche di vitamina A, B1, B2.
Ma lo sapete che le fragole migliorano l’umore perché aumentano il livello della serotonina.
Ma lo sapete che le fragole si prestano ad essere utilizzate in preparazioni dolci e salate?

 

Questa è la mia proposta per il Calendario del Cibo Italiano.

 

Questo è un dolce tipico della regione di Limoges,in Francia.
E’ una torta alta e dalla consistenza morbida di un flan, che si prepara con un impasto a base di farina,zucchero,latte e uova al quale vengono aggiunte le ciliegie,con il nocciolo,che conferiscono un gusto intenso.
Quando passa la stagione delle ciliegie si prepara con altra frutta come le mele,le pere,le albicocche.
Esiste anche la versione salata…… anche quella ottima.
Quella che vi propongo è una ricetta rivista da me per quanto riguarda il dosaggio degli ingredienti,per evitare l’odore,non sempre gradito delle uova che nella ricetta originale è abbondante!!!!
In qualsiasi variante la faccio è sempre molto gradita!!!!

Ps. clafoutis si dovrebbe chiamare solo quello fatto con le ciliegie, flognarde quello fatto con tutta l’altra frutta…

ingredienti tortiera da cm. 22
160 grammi di zucchero,
180 grammi di farina,
1 uovo,
4 cucchiai di latte,
50 grammi di burro fuso,
300 grammi di fragole,
1/2 bustina di lievito,
1 pizzico di sale.

 
preparazione
 

Amalgamare la farina con lo zucchero,il burro,l’uovo e il lievito sciolto nel latte.
Mettere l’impasto in uno stampo imburrato ed infarinato.
Lavate le fragole, asciugatele quindi togliete il picciolo.
Cospargete con le fragole tagliate a metà.
Cuocere in forno a 180°C per circa 35 minuti.

colazione & merenda/ dolci

BRIOCHES CREMONESI – RICETTA DI P. GIORILLI

La sofficità mi fa ritornare alla memoria le Cremonesi che comperavamo dal fornaio vicino a casa.
Spesso al mattino facevamo colazione con queste brioches appena sfornate.
Facili da fare, volendo potete cospargerle con la granella di zucchero oppure spennellarle con la miscela di acqua e zucchero quando sono ancora calde.
Volendo ,una volta intiepidite, potete spalmarle con della crema alla nocciola.
Ottime per la colazione e la merenda per la scuola.

ingredienti per circa 18 cremonesi 

500 grammi di farina forte
225 grammi di latte
10 grammi di lievito di birra fresco 
65 grammi di uova ( circa 1 uovo medio)
80 grammi di zucchero semolato
10 grammi di sale
75 grammi di burro morbido
i semi di un baccello di vaniglia 
1 tuorlo sbattuto con un paio di cucchiai di latte

 

 

ingredienti per lucidare le cremonesi

50 grammi di zucchero
50 ml di acqua

preparazione miscela per la lucidatura

Portare a bollore l’acqua e lo zucchero in un pentolino.
Fate sciogliere completamente lo zucchero, quindi fate raffreddare.

preparazione impasto delle cremonesi

Setacciate la farina e mettetela nella ciotola della planetaria, aggiungete lo zucchero, la vaniglia.
Sbriciolate il lievito e fatelo sciogliere in un paio di cucchiai di latte,presi dal totale, quindi aggiungetelo alla farina.
Iniziate ad aggiungere poco per volta il latte impastando con il gancio a bassa velocità.
Aggiungete l’uovo leggermente sbattuto.
Quando avremo ottenuto un impasto liscio, aggiungiamo  poco alla volta il burro a pezzetti e a temperatura .
Alla fine aggiungete il sale.
Fate lavorare, alla  fine dovremo avere un impasto semi lucido, liscio e morbido.

Toglietelo dalla ciotola della planetaria e adagiatelo sulla spianatoia infarinata e formate una palla che andrete a mettere in una ciotola per farla lievitare,fino al raddoppio, coperta con pellicola trasparente: io uso il sistema del forno spento con la luce accesa.
Trascorso il tempo e l’impasto sarà raddoppiato, rimettetelo sulla spianatoia, sgonfiatelo, lavoratelo per qualche minuto quindi rifate la palla e
 rimettetelo nella ciotola coperta e fate riposare in frigo per 12 ore.
Al mattino, levate la ciotola dal frigorifero, fate acclimatare l’impasto per un paio di ore, quindi ricavate 18 palline di pasta pari a 50/60 grammi l’una.
Lavorare ogni pallina ,formate dei filoncini che andrete poi ad intrecciare in  modo da formare un nodo.
Adagiate le cremonesi su una teglia ricoperta con carta forno e coperti con la pellicola, nel forno spento ma con la luce accesa,fino al raddoppio.
Nel frattempo riscaldate il forno a 180°C.
Spennellate la superficie con il latte, quindi infornate in forno statico a 180°C per circa 12/15 minuti, e comunque fino a doratura.

Sfornate,adagiateli su una griglia per farli raffreddare quindi lucidateli ancora caldi con la miscela di acqua e zucchero calda.



colazione & merenda/ crostate & torte/ dolci

CIAMBELLA AL QUARK

Non so se capita anche a voi…ho dei fine settimana dove non uscirei mai dalla cucina.
Mille idee per la capoccia e mille cose da provare.
Avevo comperato ben due confezioni di formaggio Quark  per la prima colazione…per poi accorgermi che preferisco la mia vecchia ed amata ricotta.
E ora che ci faccio?
Non avevo voglia di cheesecake.
In soccorso è arrivata Alessandra del blog Dolcemente inventando .
Ottima per la colazione e per la merenda a scuola dei bimbi.

ingredienti
300 grammi di quark magro
300 grammi di farina 00
200 ml di olio di semi
240 grammi di zucchero 
4 uova
16 grammi di lievito per dolci
la polpa di un baccello di vaniglia 

zucchero a velo per spolverare

preparazione

Nella ciotola della planetaria mettete l’olio e lo zucchero; con le fruste lavorate,aggiungendo un uovo alla volta, fino ad ottenere un composto cremoso.
Aggiungete il quark, la polpa della vaniglia, la farina setacciata ed infine il lievito.


Imburrate e infarinate lo stampo a ciambella, diametro cm. 20, versate l’impasto e cuocete per circa 35 – 40 minuti in forno già caldo a 180° C.
Sfornate, fate intiepidire quindi fate raffreddare sulla gratella; prima di servire spolverizzate con zucchero a velo.

CONSIGLIA Torta di mais